CON 3M MASTER IL RETAIL TECNICO ENTRA NEL FUTURO

Ferrutnsil2

Un nuovo significato per la rivendita tecnica del futuro - ferramenta, utensileria, colorificio o rivendita edile - che segna un importante cambio di prospettiva: da luogo in cui fare rifornimento di prodotti e servizi all'esperienza con co-creazione del valore insieme ai clienti.

Il mondo del commercio oggi è in forte evoluzione. Il punto vendita 'fisico' per essere attrattivo agli occhi dei consumatori nell’epoca dell’ecommerce, non può più essere solo un luogo in cui fare rifornimento di prodotti e non potrà bastare nemmeno il prezioso supporto in termini di soluzioni e consulenza tecnica garantito dai più esperti banconisti. Occorre piuttosto offrire al cliente uno spazio in cui scoprire, condividere e sperimentare soluzioni per accrescere le proprie competenze e, di conseguenza, vivere una customer experience ad alto valore aggiunto.

[...]

L'esperienza di Artec srl

Ferrutnsil3Pioniere nella realizzazione del progetto basato sul concept di 3M Master è l’utensileria Artec Srl di Modugno (Ba), con oltre 5.000 clienti attivi, che da alcuni mesi ha rinnovato il layout della sua utensileria. Giuseppe D’Errico, amministratore unico di Artec Srl, ha deciso di intraprendere questo progetto per creare sinergia con i clienti e apportare valore aggiunto. “L’essere al Sud, dove riuscire a creare valore e superare la problematica del prezzo è più difficile, ha fatto sì che cogliessi al volo l’opportunità del progetto 3M Master. La doppia altezza, creata grazie alla gradinata, è ciò che fa la differenza e che permette di valorizzare lo spazio” ha dichiarato Giuseppe D’Errico. Il laboratorio è il fulcro dove creare empatia con il cliente e le prime impressioni nel rapporto con i clienti sono positive. La presenza della gradinata, del bancone in posizione centrale e, di conseguenza, la circolarità del percorso, fa sì che i clienti si soffermino maggiormente all’interno del negozio con la volontà di interagire e scambiare opinioni che li arricchiscano.

Leggi tutto l'articolo

Leggi tutto...
  • Pubblicato in D.P.I.

QUADERNI TECNICI INAIL PER I CANTIERI: I SISTEMI DI ANCORAGGIO

Gli ancoraggi, “sistemi destinati al fissaggio, ad una struttura di supporto, di opere provvisionali, di dispositivi di protezione collettiva e individuale e di attrezzature di lavoro”, vengono impiegati anche nei sistemi di accesso alle coperture e possono anche intendersi come “l’insieme di tre elementi: la struttura di supporto (materiale base), l’ancorante e l’elemento da fissare”.

In questo caso, posto che il termine ancoraggio, nell’uso comune, è abbastanza generico e può avere diversi significati, la “definizione di ancoraggio è fondamentale per poter effettuare una corretta valutazione dei rischi in quanto non ne esiste una condivisa sia a livello legislativo che normativo”.

A dare queste informazioni su questi dispositivi è un Quaderno Tecnico per i cantieri temporanei o mobili dal titolo “Ancoraggi” e realizzato dal Dipartimento innovazioni tecnologiche e sicurezza degli impianti, prodotti e insediamenti antropici (DIT) dell’ Inail.

Le diverse tipologie di ancoraggi.

Il Quaderno ricorda innanzitutto che la legislazione vigente e le norme tecniche non prevedono in realtà una classificazione degli ancoraggi in base ai requisiti degli stessi. Essi vengono individuati invece “per tipologia”, in base alla destinazione d’uso. 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS